Utente eliminato
Pubblicata il 21/05/2002
Hai attraversato la luce
penetrando i miei occhi.

Ho conosciuto le tue parole
assorbendole piano.

Ho visto i tuoi occhi
scolpiti in un viso
rude addolcito da
un sorriso ammaliante.

Ho toccato la tua pelle
consapevole della mia.

Ho gustato il tuo sapore
forte e caldo come distillato.

Ti ho sentito dentro me
come un dardo in fiamme.

Ho vanificato, dubitato,
creduto, ma non ho
frainteso.

Ti ho accarezzato come
freddo velluto e come
volute di fumo caldo.

Ed ora...vivo!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Niente da dire, Nicoletta, sai trascrivere le sensazioni in modo impeccabile.

Airon

il 21/05/2002 alle 12:32