Pubblicata il 21/05/2002
Son diecimila
foglie perse nel vento,
l'albero piange
lacrime che d'autunno
vestono bei colori.



axel, 20/05/2002
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Non conosco molto queste strutture espressive, credo di origine orientale, comunque interessanti e suggestive. Ho letto di te anche altri brani (HAIKU) che ho trovato molto belli nel loro contenuto condensato. Come questo, di particolare intensità. Speldida stagione l'autunno. Ciao Alessandro.
Massimo

il 21/05/2002 alle 10:30

Grazie, Max, stima totalmente ricambiata! A dire il vero, poichè non hai risposto a qualche commento che ti feci illo tempore, non te ne ho più fatti, ma ti leggo spesso... ed apprezzo! Riguardo alla mia, amo la forma concisa ed essenziale della poesia giapponese, ove il Tanka è costituito da un Haiku iniziale, ovvero una composizione di tre versi di 5 + 7 + 5 sillabe, con una conclusione di due versi da 7 sillabe.
Grazie ancora del commento!
Ciao
Alessandro

il 21/05/2002 alle 10:59

Dimenticavo: sì, sono giapponesi.

il 21/05/2002 alle 15:46

Sai che non conosco quest'arte orientale, perciò esprimo semplicemente la bellezza di questa immagine. Un abbraccio

il 21/05/2002 alle 22:13

Grazie, Paola! Non c'è comunque bisogno di conoscerla per apprezzarla, perché comunque il fine è sempre un prodotto estetico, che parla da solo...
Ciao!
Axel

il 21/05/2002 alle 22:23

Ciao cara Monica! Mi piace questa tua esigenza di approfondire, cimentarsi con le cose nuove... nessuno nasce con la scienza infusa (o molto molto pochi) anch'io mi ci sono imbattuto leggendo libri giapponesi, ho approfondito, e ho cominciato a scriverli.
Buon viaggio nella poesia e grazie per le tue sempre gradite visite!
Ciao
Axel

il 22/05/2002 alle 11:04

La prima cosa che ho fatto stamattina è stata qll di andar subito a leggere il tuo TANKA.
In effetti credo che tu come nessun altro possa comprendere la filosofia di questa corrente e riesci a carpirne pienamente la sua espressione. Questa infatti è un colpo di genio in quanto visualizza perfettamente l'attimo morente della foglia, la pone nel quadro semplice ma efficace e riesce a dar emozioni, dove emozioni , vuoi per la semplice immagine vuoi per l'enorme quantità di volte che abbiamo assistito a quest'evento per cui appare banalissimo, dove emozioni dicevo potrebbe non darne.
In effetti è molto bella...
Ora andrò a leggere il tuo commento alla mia...perchè ho visto che hai lasciato un commento al mio waka...
Ti ringrazio caro!
;-)
M'

il 17/09/2002 alle 09:05

Grazie, Marco, mi fa piacere trovare questa sintonia, questo scambio di sensazioni condiviso da una persona sensibile come te. Ieri il sito era lentissimo, mi si era inchiodato sul commento a te fatto, sul waka, volevo farlo anche all'altro ma il sistema era inchiodato.
Adesso lo ripesco.
A presto, carissimo!
Axel

il 17/09/2002 alle 11:38