Pubblicata il 20/05/2002
Termini lì
maestoso sperone di roccia
al consueto tramonto
quando il tuorlo del sole ti scava
di porpora fondali di cielo
e assopisce,
naturali lenzuoli
tele di nubi
stringono i fianchi

più giù
nelle ripide valli
la tua ombra ammonisce
assoluto silenzio o o o

al tuo profilo
distendo allora la sera
gli accenti del viso
le schegge del sogno.

Posta (RI) 1986
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)