PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 23/08/2006
Respiri da poco mozzati
giacciono sanguinolenti
sulle orme del tempo
colpevoli d’aver ceduto
alle ripetute avances
di uno scalpitante guerriero.
Occhi ciechi cercano prove
sull’immobilità della luce
annaspando nelle melme
lassù tra le nubi disseminate.
Qualcuno cammina scalzo
in cerca di parole d’amore
ma la bocca aspra del cielo
rimane muta al passaggio.
Non resta che aspettare
dietro un bavero di ghiaccio
che il vento prepotente del domani
spazzi i residui grumosi del mondo.

SabyGRIZZLY 2006

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

mi viene da dire che anche aspettare è un gravoso impegno...aspettare cosa? Il vento comunque non fa ciò che noi vogliamo. Tanto vale vivere

il 24/08/2006 alle 12:58

Non resta che aspettare
dietro un bavero di ghiaccio
che il vento prepotente del domani
spazzi i residui grumosi del mondo.

Soffia forte Eolo,allontana i residui grumosi!...Ciao Cesarone.Un bacione.Dora

il 24/08/2006 alle 13:05

Del vento del domani non si conosce l'identità...se sia porti amore o odio, pace o guerre, avventura o nulla di speciale, ma è sempre il vento del destino e...ovviamente "tanto vale vivere".
Un abbraccio super
Cesarorso

il 24/08/2006 alle 13:58

Ah se Eolo potesse davvero fare ciò...non dovremmo alzare il bavero dell'indifferenza o dell'impotenza.
Un bacio a te e un grazie,dolce Dory,
Cesare

il 24/08/2006 alle 14:01

ci vorrebbe un soffio di vento, potente e buono! Che arrivi dentro a portare una piuma leggera di speranza da posare nei cuori. Un abbraccione nadia

il 25/08/2006 alle 14:49

Forse esiste davvero quel buon vento ne è la prova l'anima nel tuo commento. Ne venuta una rima non voluta.
Grazie di cuore Nadia.
Una carezza
Cesarorso

il 25/08/2006 alle 15:20