Pubblicata il 27/06/2006
Poesia è l'idealismo del cuore
che progetta musiche divine.
Dentro la poesia non vi abita l'odio,
vi si stende la parte miracolosa
dell'anima che reclama la sublimazione.

Si stempera il volto del male
alle dolci parole della dimenticanza.
E il rancore si perde nei rivoli
di un paesaggio lunare che allenta
il pensiero dalla umane miserie.

I poeti professano la vita, odiano la guerra,
i poeti stanno sempre dalla parte della pace.
Tu, poesia resisti ai tuoi attentatori,
travasi in parole magiche le tue fantasie,
dettate da vigoroso estro rinnovatore.
Tu eternerai la fede di chi professa
la tua religione d'ideali.

Dora Forino
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

La poesia..è vita..per chi della vita fa un'ideale di amore..tenerezza..passione..mettendo al primo posto il rispetto per l'essere umano..per la bellezza..per il sublime del viver..senza odio..rancore e violenze alcune..ma purtroppo non siamo tutti poeti..e lo vediamo ogni giorno..non saremmo un popolo a parte?io mi immagino un mondo senza conflitti..senza guerre..dove l'armonia regna sovrana..ma sarà solo un sogno??spero di no..io ci credo ancora..un caro saluto..>Lory

il 27/06/2006 alle 17:51

diciamo Dora, che pur apprezzando la tua poesia e le tue parole, io non penso questo della poesia, essa è anche la forza delle proprie disperazioni, ed anche dei propri vizi ed impriprietà ( vedi i poeti maledetti) e non proprio e sempre espressione di buoni sentimenti...ma certo sempre espressione di forti emozioni che cmq prendono alla gola
ciao sorellì

il 27/06/2006 alle 17:55

Caro Leon,in linea di massima dovrebbe essere così ,il cuore del poeta,è un cuore sensibile.E guarda il mondo con un occhio romantico..e poi scrive.. Grazie Leon della tua gentilezza. Un abbraccio Dora

il 27/06/2006 alle 18:14

Anch'io ci credo che possiamo migliorare la qualità della vita!..Grazie Dora

il 27/06/2006 alle 18:16

Cara sorellina..credo che veleggiamo su mari diversi..Il poeta anche quando verseggia di angosce,di disperazione,parla di sentimenti Vedi Charles Baudelaure con Arbatro
anzi adesso te la copio così ti renderai conto che anche i poeti maledetti ..hanno un'anima.
"Sovente, per diletto, i marinai catturano degli albatri, grandi uccelli marini che seguono, indolenti compagni di viaggio, il bastimento scivolante sopra gli abissi amari.
Appena li hanno deposti sulle tavole, questi re dell'azzurro, goffi e vergognosi, miseramente trascinano ai loro fianchi le grandi, candide ali, quasi fossero remi.

Com'è intrigato, incapace, questo viaggiatore alato! Lui, poco addietro così bello, com'è brutto e ridicolo. Qualcuno irrita il suo becco con una pipa mentre un altro, zoppicando, mima l'infermo che prima volava.

E il Poeta, che è avvezzo alle tempeste e ride dell'arciere, assomiglia in tutto al principe delle nubi: esiliato in terra, fra gli scherni, non può per le sue ali di gigante avanzare di un passo.
Ritorna
Allora..che ne pensi?...Alla prossima con un altro poeta maledetto.JEAN NICOLAS ARTHUR RIMBAUD.Non è mai troppo tardi per conoscere tutte le tematiche della poesia! Dora

il 27/06/2006 alle 18:37

La poesia è vita, come giustamente dici, quindi il poeta la racconta nei suoi vari momenti, quelli delle sensazioni dolci, ma anche quelli della malinconia e del dolore.
Raffigurare in versi solo gli ideali e la fantasia sarebbe riduttivo, bisogna pure dare voce a ciò che preme dentro e che spesso fa soffrire, l'importante usare versi che non siano lesivi della dignità umana.
Dai spunto per una bella riflessione, un caro abbraccio, mati.

il 27/06/2006 alle 22:34

Vero,la poesia è tutto questo,ma anche molto di più.
I poeti maledetti vi riversavano il loro male di vivere e le loro lucide ricerche di perdersi sia con droghe che con altri tipi di esperienze.
Alcuni,nel loro piccolo,mettono pezzettini di anima,piccoli e grandi gridi di dolore.
Spero che la poesia riesca ancora ad emozionare e a far sentire alta la propria voce.
un inchino ed una rosa per te.
nicky

il 28/06/2006 alle 07:44

Caro Lambert,certamente che nella poesia non vi abita l'odio,ma c'è sempre il rovescio della medaglia.ovvero che l'uomo è capace di aprire la porticina del cuore..forse,abbandonerà il suo scetticismo ed egoismo. Ricambio con affetto,il tuo bacio Dora

il 28/06/2006 alle 09:40

Nella poesia,riusciamo a mettere tutti i frammenti di vita:gioia e dolore,angoscia e serenità,paradiso e inferno...UIo spero sempre che la poesia riesca ad ingentilire gli animi della gente..ed essere più disponibili all'ascolto dell'altro.Ciao Nicky,ti asèpetto sabato!..Bacio.Dora

il 28/06/2006 alle 12:01

La poesia accompagna l'uomo nel percorso della vita,Fa sentire la sua voce nei suoi moti dell'animo..e si esprime anche con sofferenza e dolore. Ti abbraccio Mat,a presto Dora

il 29/06/2006 alle 22:02

E il poeta fa tutto questo che tu canti in bella poesia... è vero... agisce così... ma perché il poeta è folle, mendace... a fin di bene (anche se, spesso, in lui emerge l'uomo comune... ) Bravissima :-)

il 30/06/2006 alle 11:28

Cara DORA ...... poesia è vedere con gli occhi ingenui e candidi dei bimbi un mondo che purtroppo nella realtà è completamente diverso... poesia per molti è un rifugio dove poter lenire con parole appropriate la sofferenza del vivere quotidiano che non è mai come tu vorresti che fosse....
bellissima e profonda poesia che vorrei condividere pienamente con te....
Un abbraccio carico di tenerezza.....GABRIELA.

il 30/06/2006 alle 16:58

Grazie Acqua di luce,dici bene..io da quando l'ho conosciuta..non l'ho più lasciata.La poesia è soffio di Vita!..è gioia,è colore,è fantasia!..Un abbraccio Dora

il 30/06/2006 alle 18:36

Ciao Gabriellona,sei sempre così affettuosa con me,e questo mi rende particolarmente felice..sul Portale..ho conosciuto tante persone,alcune tanto affabili,carine,che mi danno molto.L'amicizia che ho con te è veramente costruttiva,piacevole, fai parte della mia famiglia..Una sorellona,che v.t.b. Ti abbraccio.Ma la prossima volta..non potrai mancare!..Bacioni Dora

il 30/06/2006 alle 18:42

In punta di piedi ritorno nel sito...come da un lungo viaggio si ritorna a casa e trovo gli affetti più cari, le persone di sempre con le quali divido pensieri e parole...Anche per me la poesia è eternatrice di ideali. è un linguaggio d'intenti che va oltre le parole stesse... Baci cara amica
MR

il 04/07/2006 alle 08:28

Me ne sono accorta subito ,che oggi sei arrivata finalmente cara M.Rosa,sono contenta di vederti,ma adesso, pubblica anche tu,le tue ultime risalgono a Dicembre..Devi rifarti!..Ti abbraccio e ti auguro Buona Vacanza! a presto! Bacioni Dora

il 04/07/2006 alle 08:42

Cara Dora,
in effetti non so senza la poesia ed il suo potere di sublimazione che fine avrei fatto pure io...
Il piacere di condividerla, poi, ne amplifica il valore.
Che dire? Speriamo che questo vizio possa estendersi a macchia d'olio!
Baci
Elena

il 04/07/2006 alle 14:16

Io credo che c'è il desiderio di accostarsi alla poesia,proprio per far volare la nostra fantasia,è anche un modo per distaccarci dal quotidiano che non sempre ci piace.E la poesia ci permette di volare liberi come uccelli che spaziano felici in cieli tersi e puliti.Grazie Elena.Ti abbraccio Dora

il 05/07/2006 alle 11:51