Utente eliminato
Pubblicata il 12/05/2002
Lontano si sente il mare
che sbatte sugli scogli,
nel mio animo vedo
naufragare tanti ricordi;
perso tra le onde
sogno il prossimo futuro,
in un isola da solo
costretto a scappare;
tormentato dagli sbagli
da errori dimenticati,
che tornano prima o poi
a chiederti giustizia.
Nascondersi non serve
a cambiare noi stessi,
perchè come onde del mare
moriremo in una spiaggia;
e il vento dei ricordi
ci segue di nascosto,
figlio della coscienza
che nell'uomo non esiste.
Non nascondere gli sbagli
dietro parole di rimpianto,
tra le lacrime degli occhi
o respirando con affanno;
nulla nella mente si cancella
ogni pensiero è come una rosa,
che punge con dolore
ma però è il più bel fiore.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)