Utente eliminato
Pubblicata il 12/05/2002
Continua senza tregua
a muovere le chiome nella notte,
gli animali tutti in fuga
imploran calma alla sua corte;
soffia sulla testa della gente
di continuo in alternanza,
nell'animo scosso lo si sente
tra le mura di una stanza.
Il vento soffia tutto l'anno
e porta gli odori delle stagioni,
l'aria è in continuo affanno
piena di mille nuovi suoni;
soffia lieve e a volte forte
senza chiedere il permesso,
sbatte con violenza le porte
e copre ogni nostro tetro passo.
Per molti è solo una piaga
che disturba i quieti giorni,
ma la sua rabbia non si placa
se non rispetti i suoi turni;
il vento è come un bacio
che senti sulle labbra,
il suo calor è a volte un gancio
che porta solo rabbia.
Eppure il suo cammino
continua senza sosta,
vaga per giungere lontano
in altre terre come questa.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)