Pubblicata il 10/05/2002
I corvi stanno parlando dell’infinita morte
Sulla terra,
E giunto è il giorno dell’eterno Spleen.
Il cielo coperto da Nubi,
l’Oscurità tornata alla confusione degli inizi.
Ma ancora sento il profumo del legno e
Dei sempreverdi.
E ricordo. E ricordo.
Delle notti sui monti, mentre
Rintoccavano le campane devaste
Dall'eterna malinconia.


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)