Pubblicata il 09/05/2002
E' quasi l'una, è notte.
Piove e tira vento fuori.

E' una notte strana sai,
La pioggia risveglia i ricordi
di una ferita che non guarisce mai.

Il temporale estivo,
le luci delle strade
dipingono il cielo di un nuovo colore,
lo stesso di quella notte là in Sicilia.

Un sospiro e il mio pensiero va,
come i petali dei fiori trascinati dal vento,
al tuo cuore spero arriverà.

Quasi come a volerlo fermare,
La pioggia scende più forte
ed il buio lo avvolge nella notte.
E' forse destino che io non ti possa neanche pensare!?

Ma il mio pensiero
È sincero lo sai,
come la pioggia
che su tutto stanotte cadrà,
ovunque tu sarai
dovunque ti raggiungerà.

Ma stanotte la pioggia è diversa,
non è un fenomeno naturale,
non è il solito acquazzone stagionale.

Stanotte piange un'anima,
piange per amore,
ogni goccia è una lacrima,
ogni tuono un grido di dolore.

Stanotte nei miei ricordi non piange il cielo
Piange la luna,
e la luna per me sei tu.
Ogni goccia è una lacrima,
è una lacrima di quella notte in Sicilia.

Ma stanotte la pioggia è diversa,
Stanotte per te piange un'anima,
Come quella notte per me pianse la luna.

Ti chiedo solo... vorrei essere perdonato,
vorrei non avere il rimorso di questo ricordo.

Ti chiedo solo... un minuto stai con me...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)