Pubblicata il 01/05/2006
S’apre in cielo
l'orizzonte ai tuoi occhi
che di rugiada a gocce
il languido tuo sapore
inebriano.
Sposa dai dolci capelli lunghi,
illumina il nulla
dei giorni persi
e danza al suono
dei sospiri
che l'alba affiori
a rifocillar le pene.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Una luce sulla via della malinconia di un pirata.
E' ok amico mio.
Ciao
Cesarorso

il 01/05/2006 alle 07:21

Evoca una bellissima immagine di donna in movimento, come se abbracciasse una fetta di cielo per donartela, bella poesia, salutone, mati

il 02/05/2006 alle 16:39