Pubblicata il 04/03/2006
Puzzle imperfetto a tasselli mancanti,
passi d'attesa, incompiuti momenti.
Tempo scandito d'un lento angosciante,
del bivio ignorando il sentiero celato.
Sole calante di questo tramonto,
d'ignavia e bugie mi macchio i pensieri.
Sapessi reagire con forza,
foss'anche soffrendo,
ma della vita gustando i sapori.
Due poli di magnete e io qui al centro,
non certa di qual chimica mi pieghi.
Su e giù come un'altalena,
due vite parallele a rendermi
così inversamente viva.
Volti incastonati fra gli interstizi bianchi
di fitte pagine a grafia minuta,
quando l'inchiostro come un arabesco
sbava di nero l'ultima parola,
di rabbia ricalcata in un fondo solco,
di sogni colorata a tratti lievi.
Dubbio che s'espande e poi si ricomprime
in un nucleo denso senza gravità.
Mare che s'infrange e poi a ritroso
annega negli abissi tesori d'alghe ricamati.
Sabbia a strati d'antichi sedimenti
di vetri levigati dai riflessi blu.
Venti profumati d'avventure eteree
lontane miglia e milglia da questa esitazione.
Statico tempo che andrò vivendo,
solo a sprazzi di bei colori tinta.
Stillicidio lento sempre più incalzante,
camminerò per strade già battute.
Verrà il momento di chiudere i miei conti,
ma non quest'oggi da moderno Amleto,
in apnea annaspando a pelle nuda,
mi coglierà la notte ancora incerta.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Davvero niente male.
Un'incessante susseguiersi d'immagini a volte contrastanti fra loro che rafforzano il tuo sentire.
un inchino ed una rosa per te.
nicky

il 04/03/2006 alle 17:59

cosi come contrastante è il mio vivere attulmente...........
rispondo all'inchino, raccolgo la rosa , e la metto a seccare tra le mie mille pagine........
ciao, daniela.

il 04/03/2006 alle 19:34

Il fatto che tu riesca a esprimerlo questa sofferenza, e già un inizio. Che ti darà la forza giusta per trovarne il momento con volontà. Un abbraccio Nadia

il 04/03/2006 alle 20:55

è sofferenza,ma forse di più INSOFFERENZA verso le mille piccole e grandi cose che vorrei cambiare......allora, mi siedo e aspetto, "congelo" l'attimo per vivere fino in fondo questa sensazione e magari poi, satura, riuscire ad agire, non più sull'onda, per il semplice gusto di rompere gli equilibri, ma consapevolmente sulla base di scelte ragionate....
grazie nadia, anche a te un'abbraccio, daniela.

il 04/03/2006 alle 21:20

Poesia complessa, in cui si affastellano pensieri e perfino autocritiche. Sicuramente è un lavoro di profondo scavo che ti accingi a fare, seppure il passo tenda a congelarsi.
Che il vento di primavera sciolga il passo frenato, un abbraccio, mati

il 04/03/2006 alle 23:10

è sicuramente complessa mati, a volte me ne esco con cose cosi......parto da un immagine chiara nella mente e poi, non so come, mi faccio trasportare dove non avrei mai detto dalle parole..........
un abbraccio a te.

il 05/03/2006 alle 17:10