Pubblicata il 04/03/2006
Ritorno bambina
fra braccia possenti
principessa assoluta
di fiabe e sogni,
ricami d'affetto
di te che mi ami,
preziosa adagiata
nello scrigno di mani.
Ispido bacio
di ruvide labbra,
baffo striato,
occhiali pesanti,
timida osservo
il tuo acuto sguardo,
a sondarmi le ansie
a leggermi dentro
avido spesso delle
mie poche parole.
Non darti la colpa
se non sono serena,
se non mi faccio bastare
i cuscini d'argento
e gli incensi odorosi
del tuo nido ovattato.
Non darmi la colpa
se m'allontano,
che torno, lo giuro,
dopo ogni caduta,
cercando, annaspando
nei miei tanti perchè.
E nel cuore affannato
io sono presente,
nel viso stanco,
fra le tue ironie,
fra i mille silenzi
di occhiate traverse
temendo costante
di farti del male,
che forse non sono
come vorresti,
la figlia perfetta
che avevi sognato.
Ma t'amo, lo sai,
d'un amore struggente,
solido appiglio d'una vita
confusa.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Dolce Daniela che torna tra le braccia di chi c'è sempre, anche quando tace.
Bellissima questa tua lirica in cui mostri a viva voce un legame indissolubile con una persona che è speciale e che sa sempre capirti.
Sii fiera di lui ed anche di te, ogni caduta è fonte di ripresa, e tu sai sempre dove approdare, dopo le tempeste della vita. Un abbraccio, mati

il 04/03/2006 alle 12:26

M'è VENUTO DA PIANGERE....NON AGGIUNGO ALTRO....

...

il 04/03/2006 alle 15:34

figurati a me nel deluderlo a volte...................

kiss ale!!!!!

il 04/03/2006 alle 16:50

sono fiera di lui mati, perchè è l'uomo piu completo che conosca, di me non so, te lo dirò strada facendo..........legame che scorre sotto la superfice, che manca spesso di un vero dialogo, forse perchè siamo troppo uguali.......non so, vorrei dargli di piu...............un bacione!!!!

il 04/03/2006 alle 16:52

ciao daniela è un pò che non ti vedevo..tra questi versi un gran tributo d'amore alla figura del padre,versi che non ti nascondo avermi procurato un piccolo gocciolio di lacrime (mio padre non c'è più..)...complimenti e a presto, francesco

il 04/03/2006 alle 18:54

ehi francesco!!!è vero, ogni tanto "sparisco" presa dalle mie cose....il punto è che studio fuori, lontana dalla tecnologia a "portata di mano":-), proprio per questo quando rientro ho poco tempo e modo di leggere ciò che mi sono persa, di seguire il sito con piu costanza e anche, perchè no, pubblicare qualcosa......

venendo al commento, grazie, io tremo al pensiero di quando non avrò piu a portata di mano il mio papà, per cercare di colmare le troppe lacune del nostro rapporto, dei nostri conflitti, purtroppo inevitabili coi nostri rispettivi caratteri......ma l'affetto non manca e so, tra 3 figli, di essere un pò la sua croce e delizia...
a presto, dany.

il 04/03/2006 alle 19:31

sono convinto che avrete modo di venirvi incontro, proprio perchè regna un affetto di base che vi lega
l'un l'altro in maniera profonda, ancor di più se te studi lontano da casa...con affetto francesco

il 05/03/2006 alle 01:27

Un grande amore che come spesso capita è fatto anche di silenzi, di sgaurdi, di sentimenti mai dichiarati....(purtroppo)
Ciao,Antonio

il 05/03/2006 alle 17:27

spero di si, francesco.
con altrettanto affetto, daniela.

il 06/03/2006 alle 17:46

hai pewrfettamente ragione, antonio, spesso i sentimenti piu forti sono anche quelli piu difficili(purtroppo)
ciao, daniela.

il 06/03/2006 alle 17:48

Stavo leggendo "Scriverò" ed avendomi colpita, ho cercato i precedenti due pensieri di un'anima in frezeer e per caso ho visto "A mio padre".
Il titolo mi ha icuriosita, avendo scritto anch'io una poesia a mio padre.
Sai i genitori sanno sempre di essere amati dai propri figli, ma hanno bisogno anche di sentirselo dire e credimi quando loro non ci saranno più resta il rimpianto di non averglielo mai detto.
Il dolore che si porta dentro è enorme perchè sai che non sarà più possibile dirgli " ti voglio bene papà".
Complimenti è una bellissima poesia piena d'amore e.....scusa lo sfogo.
Un abbraccio sincero sole

il 21/03/2006 alle 11:29

Tutto quello che dici è verissimo, nn devi scusarti dello sfogo, io sai è da un pò che nn ho un bel rapporto coi miei, e me ne dispiaccio....
ti ringrazio delle belle parole,avrò cura al piu presto di leggere la tua poesia.
grazie ancora, daniela.

il 21/03/2006 alle 11:49

Daniela, è proprio... non ho termini per poterla definire...
E' stupenda, solo il titolo si somiglia, di ben altra tempra è il tuo scritto..
E' bellissimo leggerti... Lo so, che lo sai... ma non dimenticarlo...
Un grosso abbraccio
Luigi

il 04/04/2006 alle 16:45

Grazie luigi, nn ho parole per risponderti!!!
solo un grandissimo, strettissimo abbraccio!!!

il 06/04/2006 alle 15:20

MOLTO BELLA,DI GRANDE SPESSORE E DI INTESITA'.TUTTE LE PAROLE DEL MONDO NON BASTEREBBERO PER DESCRIVERLO..

il 06/04/2006 alle 17:21

grazie!!!concordo con te, le parole non bastano mai.......
ciao, daniela.

il 06/04/2006 alle 17:52

mi hai profondamente commossa...c'è tanto amore in questo prendere e lasciare...ma ad ogni ritorno è più grande e più bello il lasciarsi andare a questo sentimento che perdura
e tienilo stretto negli occhi, fra le mani, finchè dura questo domani

I miei adorati genitori ormai mi guardano da un mondo sconosciuto...però mi sono sempre accanto
grazie di questa lettura

il 07/04/2006 alle 18:13

grazie a te d'avermi letto!!io vedi oscillo tra i miei vari sentimenti, tra forze e debolezze, forse ancora sto cercando....,ma non so, se guardo in basso vi vedo un cuscino morbido, non perchè nn vi siano o siano stati dolori, ma perchè di amore ne ho avuto molto e questo in un modo o nell'altro ti resta dentro.
Confessione :talmente tacito è questo rapporto che nn gliel'ho fatta leggere, ne lui la commenterebbe.
dovrei lasciargliela nella tasca della giacca, e lui senza una parola la metterebbe in una delle sue ordinatissime carpette, quella coi miei lavoretti, quella dove un pò mi possiede, la daniela bambina...
un bacio.

il 07/04/2006 alle 18:26