Pubblicata il 26/04/2002
Negli spazi infiniti
vorrei vagare.
Lontana...
dagli umori della gente,
dall'armonia e dal dolore
abbracciati in un'unica passione.
Lontana...
dal tempo che fugge,
portando con se
l'eterna rivalità
tra l'odio e l'amore.
Lontana...
dai tristi ricordi
che distruggono ogni sentimento
lasciandoti inerte,
vuota e arida.
Spazi infiniti
lenite il mio dolore,
là... dove il cielo e il mare
si uniscono
nell'armoniosa melodia dell'amore.
Donate
ai miei sentimenti spezzati,
quella speranza...
e quella carica di vita
che da tempo ho perduto.

Paola
17 settembre 2001
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Ciao Anonimo, grazie per le belle parole.
Però non ti é piaciuta tanto da darmi un voto, forse hai ragione a non darmelo, sai quando l'ha letta mio marito mi ha chiesto cosa gli avevo fatto. Ciaoooo....

il 30/04/2002 alle 01:32

Heheheeeee.... quando tuo marito l'avrà letta, se vorrai fammi sapere...
Ma tu non scrivi?
Comunque grazie del voto, io non ho ancora capito nulla di questi voti!
Ciaooooo S.!

il 30/04/2002 alle 20:05

Mi sembra di ripercorrere parte della mia vita. Come ricordi che si materializzano attraverso uno specchio.Giunge a me dalle tue parole una luce di speranza che anch'io da tempo ho perduto.

il 07/05/2002 alle 09:57

hai espresso benissimo un sentimento che forse talvolta sfiora tutti: partire, fuggire, abbandonare tutto e con questo tutto la tristezza, il dolore la solitudine. Belle immagini, si legge e si vive...
Ciao
Axel

il 10/05/2002 alle 11:37

:-) Facciamoci forza insieme, allora...

il 11/05/2002 alle 00:28

Eeehhh... mi fai commuovere! :-)

il 11/05/2002 alle 00:29