Pubblicata il 31/12/2005
Sei tu nei miei pensieri, sei tu stessa
il mio pensiero; sfuggo al vento, e il vento
gelido mi riporta all'irradiarsi
caldo del tuo sorriso, alla bellezza

giovane e antica del tuo cuore; scivolo
sul ghiaccio, e scende la mia mano fredda
e il mio scusarmene all'accarezzarti
i piedi, ed i miei sogni, e forse, e un giorno.

Vòltati piano, e che non sia dolore
questo tornare alla mia mente stanca
del volto che mi manca, dell'amore
che a te ora chiedo senza averti nulla

io prima chiesto, casta dei miei casti
indugi; e so l'impossibile correrti
incontro, grasso dei miei anni, indietro
ai tuoi, e ad un nuovo anno che ho già perso.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)