Pubblicata il 05/12/2005
demone allo specchio
osserva le sue squame
demone
coraggio
avvelenati di te stesso...

garda la tua sagoma e dicci
di cosa realmente sei fatto.

sagoma morbida diviene,
stasformazione avvenuta
la lenta metamorfosi
sospende il fiato
il nuovo corpo è troppo piccolo
per tanta dannazzione....
cos'è questo odore di marcio?
non c'è bagno caldo
profumo
che distoglie la nausea....

si è cosi che sono
avvelenata dal mio stesso splendore
questa non è poesia
questa non è vanità
questa e coscenza
questa è guerra...
ma sta volta è contro il mio stesso esercito..
chi tra voi sa di essere vivo?
chi?
io adesso muoio...forse rinasco
o forse la scatola aperta da esperta mano si richiuderà per sempre sta volta...
perchè il ragno attira la mosca nella rete se non vuole mangiarla?
perche siamo demoni....
siete la la melma danzante del nuovo mondo.....
sta volta sto in fila con voi....
forse da qui ci si diverte di più!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Leggere i tuoi versi mi ubriaca di dannazione e bellezza... è un onore conoscere te e le tue parole...
Da questa poesia mi sento come ubriaco davanti ad uno specchio...
Lisa sei grande.
Mene.

il 05/12/2005 alle 20:06

io non sono sicuro di essere vivo...ciao solenero

il 05/12/2005 alle 20:12

prima di morire, forse, andrebbe data una forma migliore di italiano...molti refusi, non trovi?
L'essenza del poetare è bello, ma la forma rende plastica e comune una idea che ne resta falsata e menomata.
rivedila...
N.

il 05/12/2005 alle 23:20

tanto per andare di comune accordo...io non sono una laureata....capisco il tuo scontento da professore,ma per me scrivere è raccontarmi e basta e poi l'italiano è la mia seconda lingua...dopo il francese ...quindi gia tanto che lo parlo....odio le critiche di questo tipo ma sai perchè?perchè anche essere poeti trova le sue catene...in questo.ma il senso dei versi arriva...quindi...!vega

il 07/12/2005 alle 13:24

basta aprire gli occhi...avrai un pò paura per ciò che vedrai..ma ti ci abbituerai!!!sempre se essere vivo ti và davvero!!sai a volte le nicchie sono così accoglienti!cmq ti sei posto il quesito ,quindi....sei vivo!!!vega

il 07/12/2005 alle 13:27

e poi..nemo..."ascoltami,i poeti laureati si muovono soltanto fra le piante dai nomi poco usati:bossi ligustri o acanti...!!"E.Montale
vega

il 07/12/2005 alle 14:00