Pubblicata il 13/11/2005
Silenzi pieni di parole,
i nostri silenzi.
Silenzi pieni di parole,
amplessi dell'anima,
sintonie di pensieri
sempre uguali.
Silenzi ove uno sguardo
andava oltre.
C'era tutto in quegli
occhi.
Tutto quello che eravamo.
Silenzi complici dopo
l'amore.

..E silenzi,
silenzi dopo.
La tua voce via via più
estranea e non parlare
non era più dir tutto
senza parole.
Silenzi in cui ti persi.
E infine silenzio...
quello in cui
m'allontano e sparisco.
So che capirai.

Non eri tu a dire
che i nostri silenzi parlano??
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

i momenti della passione possono essere silenziosi,
la curiosità dell'altro è sempre sinonimo di interesse. Se non ce n'è....
la psiche umana è così difficile da interpretare...
a volte la timidezza inibisce, si spera sempre sia quella..
un grosso abbraccio
a volte bisogna saper scegliere e ogni scelta può essere una porta che si chiude...
magari ho scritto una marea di stupidaggini, però il tuo scritto mi ha creato emozione...
bella...

il 13/11/2005 alle 18:50

Il silenzio è passione, amore e scoprirsi... ma non si vive di solo silenzio.
Bella la tua poesia, i miei complimenti dolce anja.
Mene.

il 13/11/2005 alle 20:06

No mene, non solo silenzio ma anche risate,parole, scherzi complici e perchè no, anche qualche urlaccio :-)
Domani parto(studio fuori) e non avrò internet...leggerò di te al mio ritorno, non faccio mistero che mi piace come racconti.
A presto.

il 13/11/2005 alle 20:14

Ti ringrazio qui, anche per il commento all'altra poesia.Non hai scritto nessuna stupidaggine, perchè certo, solo io so cosa racconto, ma se affido le parole all'attenzione altrui, poi ognuno è libero di reinterpretarle, cucirci su il suo personale, filtrarle con le proprie esperienze........bello anche questo, che un pò di mio si arricchisca pian piano anche di un pò di chi ha la sensibilità, e la pazienza, d'ascoltare.......
ciao!

il 13/11/2005 alle 20:17

Hai proprio ragione:
ci sono silenzi che dicono molto
e silenzi che fanno male...
Molto bella
A.Lisa

il 14/11/2005 alle 18:40

Grazie lisa,
un'abbraccio.

il 27/11/2005 alle 13:39

Carissima, non si sa mai nella vita cosa sia giusto o no, quando agiamo ci lasciamo trasportare da ciò che in quei momenti sentiamo come cosa da fare, poi a lasciar parlare il tempo ci rendiamo conto che qualcosa non è andata per il verso giusto.
Siamo qui per capire col senno di poi, ma anche per continuare a sbagliare, un abbraccione, mati

il 28/11/2005 alle 16:23

vero, io di sbagli ne ho una collezione ma li rifarei quasi tutti, per essere come sono adesso......
questa poesia era un'addio, di molto tempo fa per fortuna...adesso quel silenzio s'è riempito d'altre voci!!
ciao mati dolcissima.

il 28/11/2005 alle 20:33