Pubblicata il 11/11/2005
Voglio sentirmi lontano da me,
lontano da chi crede in me
per non pagare il biglietto
d’una corsa
che non ripassa mai dal via
e dal vetro che suda
scendere lentamente come goccia
a formare laghi invisibili
d’invisibili insoddisfazioni,
o appannarlo ancora
per renderlo vergine
e disegnarci sopra
infinite linee che diano forma
all’impalpabile anima.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

si, Sera,
è un periodo...così!
Un bacio!
;-)
M'

il 14/11/2005 alle 21:00

Un enorme piacere rileggerti fra le mie...righe.
Ti abbraccio anch'io ringraziandoti,
cara!!!!!!!!!
;-)
M'

il 14/11/2005 alle 21:01

Opto per le linee che possano dare forma e sostanza ai tuoi desideri, mati

il 15/11/2005 alle 21:57