Pubblicata il 18/10/2005
sai cosa siamo noi?
sai dove siamo?
adesso chiudi gli occhi.............
lascia che la mia voce ti entri dentro ....
ti prenderò per mano.....


La visione adesso è più nitida vero?
lo vedi quell'immenso grattacielo?
porta finestre a tutti e 4 i lati...se aguzzi un pò lo sguardo vedrai dietro ad ogni vetro una piccola sagoma...
sono tutte le persone del mondo,
coloro che colorano i nostri gridi di rivolta....
ad ogni finestra un'individuo,
ad ogni piamo una categoria ,
ad ogni lato un ceppo,
la città appare diversa da ogni svariata angolazione..
ogni angolo un colore ....
loro si accalcamo
si spingono,
si dannano
............
adesso uomo guarda meglio
si..........lì.......proprio lì........
siamo noi!
due anime sul tetto che scotta
destini indissolubilmente paralleli.....
vedi siamo così pochi sul quel tetto
ma tra noi niente guerra,
niente spintoni....
su questo tetto si fa l'amore....
su questo tetto si muore....lo sò!!!
da qui a volte la gente cade....
ma noi ci godremo il grande salto ...



esperimento....di un giorno speciale!!!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

HAI UNA TUA ORIGINALITà DESCRITTIVA E UNO STILE DI POESIA CHE IL GRANDE MONTALE DEFINIVA "POESIA PROSASTICA". L'IDEA DELLA VISIONE PER VEDERSI NEL FINALE MA ANCHE, PER VEDERE E DECIFRARE L'AMBIENTE, HA UNA SUA ESPLICAZIONE CINEMATOGRAFICA. COLTIVALO IL TUO TALENTO. "DUE ANIME SUL TETTO
CHE SCOTTA" E' UNA METAFORA ARDITAMENTE RIUSCITA. LA TUA POESIA E' ARDITA NELLA SUA NOVITA' SU POETICHOUSE. COM. MA C'E' BISOGNO DI COSE ARDITE. GIùGIù

il 18/10/2005 alle 22:41

grazie mille..........mi fa sentire bene l'approvazione dgente che cmq conosce la poesia

il 19/10/2005 alle 12:14

non ho ben capito....che salto vuoi rimandare?mi sa che per la prima volta wolf hai frainteso....


cmq le canzoni nascono da chi le sa amare........

il 20/10/2005 alle 14:28

sono li anche io...a guardare te e quell'uomo dall'alto, da un grattacielo tutto mio, in completa solitudine perchè così è... e sorrido per voi, con gli occhi saluto il vostro scorgermi e continuo a sorridere... un giorno scenderò il mio grattacielo e vi raggiungerò...per un caloro abbraccio.
Vega... bellissima poesia.
Mene.

il 04/12/2005 alle 16:39

Molto lineare come poesia, quasi un racconto.
Ma alla fin fine non lo trovo ridente e solare come, invece, appari nei commenti.
Sei "drammatica" e caustica. Un po' sola.
Troppi puntini sospensivi...
Cosa ci nascondi?
Una parte della tua mente che non vuole manifestarsi? Ricordi? Sogni? Tentazioni? Suggerimenti?
Ciao!
N.

il 04/12/2005 alle 17:15

la poesia è il mio lato buio...tenebra come mi chiama un mio caro....solare?si forse lisa lo è...ma vega si dimena tra le fiamme!il mio guaio?i desideri....le tentezioni come le chiami tu.no,non sono sola,anzi forse è proprio questo il dramma,la gente mi vuole,mi cerca...e si illude di potermi somigliare...la gente non sa...perche non vuole sapere..tutto qui!a loro basta la seducente e magnetica lisa,musica poesia mente corpo...e basta...ciò che a questo mi spinge è fin troppo complicato per "gli amici"ed i puntini sono una prerogativa della mia essenza.....sospesa....eterea....distaccata...dalle bestie in fiamme..cmq mi fa piacere la tua ricerca di comprensione..mi dispiace un pò invece,la critica che fate sul modo di scrivere,sarà che io cerco solo sensazioni,niente confronti,niente laurea..solo le urla che la mia mente invoca,mentre lenta osservo la mia sbadata sorte!!!!lisa

il 05/12/2005 alle 15:06

Pare di vedere tanti estranei sotto lo stesso tetto e due anime in completa sintonia sul tetto che scotta...una particolare scenografia in versi, un abbraccio, mati

il 05/12/2005 alle 16:24

Wow! Un esteriorizzazione completa e in due!! Deve essere molto stimolante! Sarebbe piu' eccitante, molto, piu' intensa che una ...si di una scopata.

Da un certo punto di vista e' l'esatto opposto. Nel sesso i punti di ancoraggio vanno verso l'interno, nell' esteriorizzazione vanno verso l'esterno e sei ogni cosa che puoi percepire.

Molto bella.

il 09/06/2007 alle 15:42