Pubblicata il 07/10/2005
Vecchio ubriacone…quante bottiglie, e calici hai alzato brindando alla tua libertà
Vecchio sudicio, quanti gigli e parole hai buttato nel predicar la tua vita,vecchio ubriacone..
Solo nell’oblio un po’ di pace per i tuoi rimorsi…solo nell’amaca ritrovi un dolce ricordo di quand’eri bambino. La guardi….immobile appena cullata dal vento in quel angolo senza tempo che non appartiene né a te né a me
Appare come un quadro, statico,eppur in movimento
la foto di un sogno, la osservi …. ma l’amaca, la canapa, i giornali di non si sa qual’epoca, tutto fermo....il vento, sei sempre tu
È un ricordo….una sensazione…un prender possesso coscienzioso …cosa è?
L’ora è tarda anche per sognare
L’ultimo bicchiere?...e poi giù nell’oblio
e l’ultima poesia nel cuore a bruciare i tuoi sogni
e le ultime parole son solo parole
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)