PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 31/08/2005
"Arrivo subito..
-dicesti ..-
ordina i caffè.."

Lungo il silenzio
di un caotico traffico

Tavolini pieni di nessuno

A guardare il freddo caffè
il tragico impatto
di una cicca...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Flash su un attimo del "logorio della vita moderna"?
Carina, Pirrotto, non male.
Anche se si allontana dal mio genere preferito.
Baci
Maryt

P.S. comunque becchete un ber 5!

il 31/08/2005 alle 21:30

mia cara
io ne scrivo di tutti i generi..
aspetta quelle che ti piaceranno di più..
grazie sei sempre gentilissima e garbata..
anzi garbatella!

il 31/08/2005 alle 21:34

Chi ha osato darti buca? Ciao carissimo....
MR

il 01/09/2005 alle 17:57

tu?..
ti ho aspettato tutta l'estate ma eri in ferie..il caffè si è raffreddato sottto il sole ..
ma lei sotto una macchina! hahahhaha

il 01/09/2005 alle 21:27

capita a tutti! ma che rabbia/fastidio/tristezza/ quando succede! Ma a te non me lo sarei aspettata! ciaoz lux

il 02/09/2005 alle 08:05

..infatti a me non è successo..!
ma poi se leggi bene non è un abbandono voluto..
quel "tragica cicca spenta.."
deve far riflettere...

il 02/09/2005 alle 13:42

è la mente che dirige il corpo
come verso tutto il resto
ogni attimo una gabbia a sè.
www.giangenta.com

il 13/09/2005 alle 19:34

è la mente che dirige il corpo
ogni attimo una gabbia a sè
www.giangenta.com

il 13/09/2005 alle 19:36

questo è un corpo assente nello spirito e nel corpo..
la mente non la può più dirigere..
la cicca è oramai spenta!!!

il 13/09/2005 alle 21:10

l'aquila vola sola
i corvi vanno a schiere
diffida della cenere
e delle cicche spente
l'ultima ora è sempre nascosta.
ciao pirro
www.giangenta.com

il 15/09/2005 alle 16:11