Pubblicata il 03/07/2005


Polverosa e bianca
ormai è la sabbia
che scorre senza tregua
nell’ampolla della vita
e a rilento marca il territorio
dell’anima
con il suo acre sapore di linfa acida.

Intravedo foschia
che scende cauta
dalla vetrata insolita della giornata
e solitario nel fiacco passo
senza nulla chiedere
cingo il fianco alla madre
di tutte le paure che
nel palmo della sua mano
racchiude speranze e
pochi centesimi di gaudio.

Insipida a rincorrere fiabe
nascosta all’ombra
d’un solo ramo nudo e secco
cammina al mio fianco
e non lascia impronta
nella sabbia polverosa e bianca che
scorre inesorabilmente
nell’ampolla della vita.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Si! a volte la vita è come sabbia,un velo d'ombre ricopre molti pensieri,fortunatamente però,non sempre è così. La vita è tutt'uno,gioia,dolore,amore,morte e soprattutto Resurrezione!

Un abbaccio,Maurizio

il 04/07/2005 alle 09:02

due persone di grande spessore,di cui è interessante leggere, apprendendo
ringrazio entrambi per la lezione di vita
:-))

il 04/07/2005 alle 16:31

caro Maurizio fortunatamente è proprio come tu stesso dici...
La vita è tutto ciò e se le ombre coprono i bei pensieri con polvere di malinconia, allora è proprio il tempo di scrivere...almeno per me.
Ti abbraccio Mau e ti ringrazio per le belle parole.

il 05/07/2005 alle 22:29

ma dai, LL,
non è lezione di vita, almeno la mia...
è soltanto un'insolita amniera per decifrare la sana e dolce malinconia....
Un abbraccio

il 05/07/2005 alle 22:30

Una poesia intrisa di malinconia..In questa insolita vetrata si intravede foschia".e solitario, nel fiacco passo/senza nulla chiedere/cingo il fianco alla madre/che nel palmo della mano racchiude speranze e un pò di gaezza. Mentre il tempo scorre inesorabilmente nell'ampolla della vita.
Al bravissimo Piratastro,un caro saluto, Dory.

il 15/08/2005 alle 20:48