Pubblicata il 25/06/2005
La gioventù confonde
io scappavo da loro

io ero migliore di loro

Erano peccati e mostri
e tutte le mie paure

erano i lupi

un giorno non scappai più
per coraggio o stanchezza

è loro mi presero

si soffre
mentre vedi cosa fanno

e la gioventu passa

ti accorgi che loro
non hanno le tue faticose regole

che ti permettono solo di scappare

ed il loro divorare
nasce dalla natura stessa

abituandoti alla loro follia

da dentro la bolgia vedi qualcuno
che è come eri tu un tempo

e non chiedi più auito

qualcosa è cambiato
e senti l'odore delle sue debolezze

la fragilta delle sue idee

e mordi come sei stato morso
accorgendoti di essere un lupo anche tu

dentro la loro pazzia

e da cio che scappavi
ora sei parte integrante

cacci e vivi

sensa sapere
se sei solo nella natura

o debole come uomo tra uomini
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)