Pubblicata il 24/05/2005
l'alba sul finestrino
segna
l'opaco confine
tra me stracciato e dolente
nel primo risveglio
e lo scorrere di immagini
nel risucchio assordante
di alberi e case
nell'imbuto del tempo

mai sono stato
così vicino
alla vita
nel suo lento fiorire
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

ti sarà capitato che in treno ti trovi davanti alla tua vita scorsa e per un momento smarrisci la realtà per chiederti il senso di tutto. ecco io volevo rappresentare quel momento. Grazie per la lettura.

il 24/05/2005 alle 15:35

il treno è metafora di viaggio ma anche di incontri e sorprese. chissà?

il 24/05/2005 alle 20:00