Pubblicata il 16/06/2001
In un piccolo angolo di paradiso, sgorgava un ruscello d'acqua, tutt'intorno era ricco di vegetazione, proprio li accanto era nato un fiore, un bellissimo fiore....
Nessun insetto aveva osato ancora apporgiarvisi, tanta era la sua bellezza....
Un giorno, alta nel cielo, volava una giovane libellula, di un colore verde smeraldo, sembrava brillasse di luce propria e le sue ali si confondevano tra mille colori...casualmente, passando di li, noto' subito quel fiore, e ne rimase estasiata....
Pian piano si avvicino' e ne ammiro' la bellezza, con molta dolcezza vi si posò sopra e iniziò a cibarsi del suo nettare, era come fosse in trance, tutto quello che gli stava intorno non gli importava,ignorando ogni pericolo, in quel momento contavano solo lei e quel fiore stupendo....
Ogni giorno la giovane libellula tornava li, da quel fiore, ed ogni giorno si cibava soltanto del suo nettare....un giorno però la giovane libellula si accorse che qualcosa non andava, d'istinto carpì un pericolo, ma era talmente presa da non fare caso più a nulla....difatti li accanto, in agguato, un brutto rospo aspettava il momento propizio per attaccare...in un istante la giovane libellula si ritrovo avvolta dalla lunga lingua del brutto rospo, inutilmente battè le ali per fuggire alla morte sicura....finì presto tra le sue fauci....
In quell'attimo disperato, rendendosi conto della sua inevitabile fine, iniziò a pensare al suo bellissimo fiore, che non avrebbe più potuto vedere, la tristezza la pervadeva, li vi gettò subito uno sguardo prima di morire, ed il fiore, mosso da una leggera brezza, sembrava disperarsi dal non poter far nulla per aiutare quella giovane creatura a cui tanto teneva....
Passavano i giorni e quel bellissimo fiore era sempre più solo, sperava tanto che la giovane libellula tornasse, per poter ammirare le sue maestose ali dai mille colori e farli dono del proprio nettare, ma ciò non poteva accadere e nella disperazione, iniziò il suo inevitabile declino....il suo stelo non reggea più il suo peso...si ritrovò presto a terra stremata, in quell'istante gli insetti vi si avvicinarono, irrispettosi della sua sofferenza e iniziarono a cibarsene, ormai aveva perso tutta la sua bellezza e nessuno ci faceva più caso....
e nell'esalare il suo ultimo respiro quel fiore, ch'era stato un tempo bellissimo, pensò ancora alla giovane libellula di colore verde smeraldo.....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)