Pubblicata il 25/03/2002
Vellutata notte di sapidi ricordi
Mi sovviene al luccichio di onde
Se da spume strane affiori un sol secondo
Chiamando amore.
Brucerà sempiterna, sul lido,
quella fiamma sommersa da pianti
lenti e spasmi attenti.
Proverò a inabissarmi in te
Quando sole e luna,terre e venti
Lasceranno posto a graditi eventi.
Comincio da zero.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)