Pubblicata il 24/04/2005
Scura matrice inebria i miei sensi
e in un giardino di rare
imperfezioni
mi risveglio
seguo i tuoi passi
che dalla fonte alla luce
mi conducono
odori suoni e sensazioni
si confondono
è il sapore istintivo della
vita,
è la tua mano
che mi attrae,
misteriosa e velata...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

"Vertigini"
.piacevole l'accostamento di queste immàgini"...e in questo giardino che inebria i sensi....e odori suoni e sapori si confondono....e la mano che con un gesto attrae ...misteriosa e velata.
Bravo tommz.
Buona domenica!. Dory

il 24/04/2005 alle 16:02

Grazie dory! anche a te!

il 24/04/2005 alle 16:19

Quello che hai scritto può veramente inebriare la mente, dare le vertigini, per quanto è bello e profondo.
Ma, una domanda? Perchè una poesia così bella, l'hai messa sotto la categoria "Cazzate"? meritava sicuramente un altro posizionamento.
Ciao
M.teresa

il 26/04/2005 alle 08:12

perchè l'ho scritta di getto, prima di uscire di casa...non avevo un messaggio particolare da trasmettere e non ho troppo ricercato le parole...ho solo lasciato scorrere la mano e il pensiero...in questo modo, ognuno forse è più libero di farsi "inebriare" da ciò che vuole, da ciò che sente...contentissimo che ti sia piaciuta!
ciao ciao, tommz

il 26/04/2005 alle 15:00

L'ho scritta improvvisamente e di getto, prima di uscire, quindi non pretendevo che ci fosse un significato...solo un libero flusso di parole!

il 23/05/2005 alle 21:54