PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 15/04/2005
gira pure,
gira
la solita minestra
che sia quella giusta
e non la zuppa del casale
che forse pure quello la sà fare
mi raccomando mai anticonformista
sei un disgraziato se non segui le regole
i dieci comandamenti
dei bravi signori, delle brave signore
oggi tutto è estro
oggi tutto è legge
oggi tutto è normale
e il mondo s'è invertito al sociale
se tu si omo te potresti vestì da donna
tanto ormai sò le donne che portano le braghe
e tè, tu scappi
e ti cerchi la piccirilla
più bellina
un fiorellino da colgiere
al volo,
al volo del centone,
che se nò poi scappa
e ti rimane pure l'illusione
.... il primo, il secondo, il decimo
.... (ci scordiamo gli zeri)
dopo mangiato tutto'è un altra cosa
e che ci vuoi fare
mal che vada ti pigli il digestivo
tè, tu ti giri all'angolo
e se Dio t'aiuta trovi la redenzione
té, tu ti trovi una brava donna
femmena sì, ma non troppo
orba sì, quanto basta
perchè
ci vuole pelo sullo stomaco
a pensare
di chiamarlo amore

(è una poesia molto ironica, che può essere letta al maschile, come al femminile, ma non prendetela troppo sul serio, alla fine sono solo parole)

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Un miscuglio di inflessioni dialettali su quest'amore
che ha poco dell'amore.
Ciao, Antonio

il 15/04/2005 alle 22:26

sì c'è ilmisculio perchè mi veniva così, e forse perchè subisco le influenze delle amiche,
poi effettivamene c'è poco amore, ma perdonamitalvolta ne vedo poco di amore ingiro, talvolta le persone s'innamorano dell'idea, e si nascondono.
grazie, kis, luna

il 16/04/2005 alle 09:43

purtropoo le parole non cambiano nulla, e se riuscissero a far riflettere sarebbe già una grande cosa.
Grazie, kis, luna

il 17/05/2005 alle 13:57