Pubblicata il 04/04/2005
Mio nonno si lavava il viso nel catino
sotto la finestra che s’apriva sulla valle,
la nonna riscaldava nel camino
l’acqua con la farina per i polli.
Il sole piano piano si alzava e illuminava
il colle e le altre chine
e il vecchio se ne andava, zappa in spalla,
per i campi gelati ancora dalla brina.
Nel suo cammino verso il filare
udiva il canto delle lavandare
intente già, con l’insaponare,
a rinvangare amori e spettegolare.
E mentre un colpo movea la prima zolla,
la nonna tirava il porco dalla stalla.
È solo un momento quello mattutino,
nella giornata tante cose si doveva fare.
Il sole intanto giunto al punto zero
illuminava l’Irpinia in ogni suo sentiero.
Ritorno indietro con il mio pensiero
mi sembra un sogno, ma era tutto vero.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Non ti chiedo di quanti...ma tanti ringraziamenti.
Ciao, Antonio

il 04/04/2005 alle 14:24

anch'io ho respirato l'atmosfera di un tempo lontano....udire il canto festoso delle lavandaie al pozzo e rinvangare amori passati!...
Bravo Antonio sei il cantore del verismo.
Un caro saluto- Dory

il 04/04/2005 alle 14:55

Grazie Dory, canto alla mia maniera quello
che conosco, per il resto bontà tua.
Grazie, Antonio

il 04/04/2005 alle 15:03

bellissima... ruspante... dolce...delicata..
sì..'nartista!!
ciao antonio non mi sorprendi più!
roberto

il 05/04/2005 alle 14:45

Cerco di dipingere con la parola, a volte qualche cosa viene fuori, altre volte è un disastro.
Grazie, Antonio

il 05/04/2005 alle 20:23

Grazie maestro

il 05/04/2005 alle 20:24

molto dolce, molto delicata, molto vera, e purtroppo racconta di cose che più o meno abbiamo purtroppo perso,
kis, luna

il 06/04/2005 alle 16:33

E noi le riportiamo alla nostra memoria e le facciamo rivivere, magari con la poesia.
Un abbraccio, Antonio

il 06/04/2005 alle 20:47

Che dire? La tua poesia è uno splendido quadro naif, che ti porta alla mente immagini semplici, sane, pulite. Ti rinfranca lo spirito perchè sa di cose genuine, fresche.
Molto molto bella. Grazie per averla pubblicata .
Con simpatia.
M.Teresa

il 06/04/2005 alle 23:32

Quant'è bello il tuo commento, finirò per crederci
per davvero.
Ciao, Antonio

il 28/04/2005 alle 23:56

Grazie per averla letta.

il 28/04/2005 alle 23:58