Pubblicata il 17/03/2002
Del cielo ne hai rubato gli occhi,
dal mare il tuo profumo all'alba,
campi di maturo grano nei capelli,
e tenere fragoline nelle labbra.

Brezze primaverili la tua voce
che sa parlar al cuor come nessuna,
soffici piume hai per accarezzare
nelle tue mani di fata turchina.

Di tutte le bellezze hai rubato,
di questo mondo, di ogni colore,
come un arcobaleno mi hai donato
ciò che di bello riesce a far l'amore.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

nel tuo amore vedi i fiori ed i frutti della primavera che arriva , ricca di colori e profumi . ciao karla

il 17/03/2002 alle 18:46

Dell'amore che ho avuto e in quello che vedo negli occhi degli altri, ci sono i colori del mondo.
I fiori e frutti delle stagioni che si susseguono instancabili e sempre meravigliose.
Negli occhi dell'amore si riversano sensazioni inebrianti, come rotolarsi fra i fiori.

Ciao Karla

Luigi

il 17/03/2002 alle 19:01

Di che colore può esser mai l'amore ?
Quello che da sempre ti sconvolge il cuore ?
Forse è variopinto come il carnevale
forse ti annebbia in un raggio di sole,
forse ti basterebbe anche solo sognare
ma che c'è di più bello di un sogno d'amore ?

Puntuale e precisa, amica mia

Luigi

il 17/03/2002 alle 19:09
flo

Bravo Luigi,
bellissimo questo quadro poetico di tre strofe di cui le ultime due in perfetti endecasillabi (solo la prima ha tre versi che non sono endecasillabi)
Anche se non sono rimati, gli endecasillabi sono molto belli perchè fanno una musicalità eccezionale.
Complimenti anche per il contenuto, vai facendo cose sempre migliori!
Ho ricevuto la tue mail, ti risponderò nei px giorni
Ciao Floriano

il 17/03/2002 alle 20:22

Endecasillabi, Floriano ?
Ancora non so cosa sono, amico mio. Sto scrivendo di getto, a raffica, ma vado a caso.
Non ho avuto tempo di guardare il sito che mi mandasti, in questo periodo il mio lavoro mi opprime, tra la pratica di giorno e l'organizzazione di sera.
Si vede che a forza di leggerti, mi hai dato una buona infarinatura. Si vede che gli amici come te fanno tanto comodo !!!
Oggi Sabina mi ha detto se ti avesse sconcertato i nostri duetti incrociati. Hai avuto un'idea dell'aria goliardica che si respira la domenica mattina nelle nostre lunghe marce sulle collina.
Grazie Flo
Luigi

il 17/03/2002 alle 21:35

Carissimo, è da molto che non ti sento.
Tutto bene ?
Una tua mail l'ho stampata e tenuta sottocchio.
Io i consigli li ascolto sempre.
E chi può dire che il menestrello non sfrutta gli amici ? Soprattutto generosi come te ?

Ciao Remiliano
Luigi

il 17/03/2002 alle 21:39

E a te piacciono i colori, vero Ale ?
Forse ho dipinto sulle righe quello che vorrei dipingere su tela. Questione di tempo e ... verrà.
Chissà chi mi ispira ?
Non lo diiiicooo !!!

Ciao Ale
Luigi

il 17/03/2002 alle 22:41

Infatti, Pipos, ne parlo a profusione dell'amore e mi sembra di aver cominciato ora. Adorando poi i colori, ho avuto nuova linfa.
Il resto fa il mio animo, inguaribilmente romantico fino alle ossa.
Ne ho già altre.
Forse la prossima fra qualche giorno sarà di amore disperato.
Ciao
Luigi

il 17/03/2002 alle 23:25

E il sogno arrivò alla sua alba
e tu tendevi il braccio per stringere la mano
ma solo il vuoto c'era lì accanto
solo uno stramaledetto lenzuolo.
Torna indietro sogno
fammi ancor sperare,
che il domani sia migliore
che per me vi sia ancor amore.

Per la serie " Come ti capisco ... "

Luigi

il 18/03/2002 alle 00:07

Dalla tua tavolozza son di nuovo nati versi
di bellissimo effetto cromatico.

E' proprio vero!,
quando si dice "deformazione professionale"
;-))))

Cià
M'

il 18/03/2002 alle 11:51

Sono imperdonabile, Marco, ma la deformazione è cronica.
Per farmi perdonare metterò un pò di poesie grigie. Come quella di oggi.

Ciaooo
Luigi

il 18/03/2002 alle 14:10