Pubblicata il 17/03/2002
Nervoso seme hai
lasciato all’alito mio.

Cerco redenzione
nell ’ acqua di vita.

Erano solo a galla
quelle lance e
non taglienti le mie dita.

Porto brandelli del tuo desiderio,
continuo sempre quel gioco e
spero non sia più così nero
il liquido della paura.

e invece prende
il suo posto
ogni cosa,
spinta dal basso
suono concentrico,
arrivando sotto il cerchio
sporco di luce.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Anche questa tua poesia mi è piaciuta per la forza espressiva con cui hai caricato i tuoi versi. Riesci a trasmettere molteplici intuizioni e sensazioni, significati nascosti e non.
Ciao
Axel

il 17/03/2002 alle 20:26