Pubblicata il 16/03/2002
E così rimani fermo,
guai a muovere un passo, tu dici.
Anzi, non lo dici affatto:
fai così e basta,
come se questa decisione
fosse inevitabile.
Ti guardi allo specchio
ma vedi attraverso;
il dubbio bussa alla tua porta
di tanto in tanto,
ma tu hai una risposta,
una risposta a tutti i dubbi:
tu rispondi: 'aspetta, non ora,
con calma, poi vedremo'.
Perché ti risparmi, in vista di che cosa?
Cosa credi di trovare dietro l'angolo
che tu non abbia già visto,
provato, sentito, annusato?
Ma tu credi al tempo,
e lo credi galantuomo
e così aspetti
un po' per inerzia e un po' per gioco
la posta convenuta
di un patto che tu solo hai sottoscritto.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)