Pubblicata il 16/03/2002
Assisto con distacco
a tutto il corso delle mie azioni
già sapendo dal principio
verso dove volgerà.
Inutile sforzarsi, inutile pensare:
nessuna alternativa appare verosimile.
Tutto è già fissato, niente è casuale,
la voglia di cambiare indica una meta
che non posso raggiungere perché non so dov'è.
Il tempo scorre immobile
portandomi con sé,
la favola di oggi
è la stessa di domani.
Oggi non mi sembra un giorno come gli altri,
interrompo la corsa ed assaporo l'attesa:
curioso mi dispongo
a questa novità.
Provo a capovolgere la trama della storia,
cambiare personaggio cercando non so cosa;
ma questa è un'illusione, forse la più dolce:
la fine è già segnata dal solito cliché.
Il tempo scorre immobile
portandomi con sé,
la favola di oggi
è la stessa di domani.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)