Pubblicata il 13/03/2002



melodie psicoarabe o anche orientali
in qualche modo simboliche
fungevano da rampe di lancio
per mondi sconosciuti e fantasie docili
duttili somiglianze ed evoluzioni elicoidali
dal languido limbo di cervelli offuscati
a lande gaudiane:

innumerevoli colonne di pensieri
individualmente inclinate
verso il prossimo collegamento.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)