Pubblicata il 13/03/2002
Libro di vita, amico sbagliato
trattato diverso da un tipo di sera
decisa e precisa, invece lasciato.

Storia non vera, finzione del mondo reale
in cui sei cresciuto e hai vissuto
mangiando per terra piuttosto che imposto.

Noi invece facciamo casino
e stiamo sul cazzo
e brindiamo col vino.

Tempi, pensieri imprecisi
sfuggiti alla memoria come cavalli impazziti
tempi descritti su fogli e quaderni.

Ricordi più o meno svaniti
e rimpianti sentiti
con foto e scontrini, stecchini.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Passi che rintoccano come lancette
fruscii di pagine che serpeggiano
mossi da un'abitudine cattiva
quanto lo svegliarsi la mattina
...

il 18/03/2002 alle 22:51