PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 21/02/2005
Il vento tiepido, tra le imposte
arrugginite da mille inverni
scordati.
La nota stonata, senza melodia,
vibra imbarazzata.
Il tempo si è interrotto
in omaggio ad un silenzio ovattato

Lasciami andare, ti prego.
Chiedimi chi ero.
Io ero il vento
Ero la nota
Ero il silenzio.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Molto bella e particolare ... si tocca ...

il 21/02/2005 alle 16:38