PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 15/01/2005
Capace di intendere
e volere esistere,
sul registro del giudice,
ma là fuori,
dov'è la mia pace?
Carneficina di idee,
sogni riversi,
mutilati,
piange sangue l'altare
della ragione impotente,
ride la mia lingua
derisa dagli occhi
folli di gelosia.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

cruda ...
grido di rabbia....
ha valore questo tuo scritto.....
ma fa paura...
ciao
gb

il 16/01/2005 alle 20:27