Pubblicata il 13/01/2005
. dedicata alla giovinezza di mia moglie


Improvviso ricordo
mi appari
sull'alba nascente

giovanissimo cielo
disperso d'azzurro
ghiacciato e invernale
d'un tratto allargato d'arancio
in un sole sbocciante

nuvole in viaggio
veloci
all'infinito sospinte
come tenere ciglia sfiorate
al tuo solo pensiero

volo d'uccelli
in un cerchio di luce
perfetta
come voce di musica intatta
e un silenzio prorompe
specchiando negli occhi
il profumo rifatto del tempo

aria sfuggente
onde di verde sfumate
accostate sul rosa nel vento
dell'alba.


La tua voce
ritorna
in questo risveglio fiorita
e il tuo senso d'amore
mi ricolma d'affetto.


  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Molto bella! Complimenti ed un bel meritato 5.

il 13/01/2005 alle 20:25

CERTAMENTE GRAZIE!!!
per me è motivo di grande soddisfazione ricevere
giudizi positivi.
Sono qui per imparare.

il 14/01/2005 alle 09:34