Pubblicata il 08/01/2005

La canzone di Dolce fiore

Ti fanno bella i raggi solari nei giorni di vissuta vita.
E tu accarezzi i fragili e delicati fiori,
Con quell'amore così tenero, così materno,
Che è amore di donna.
Sei una dolce nera di passione per la vita,
Sei di un sorriso che non conosce tramonto,
Sei di una fede devota viva eppure silenziosa
E umile.
E sei anche piccole mani in cerca del cielo
Della vita, fervida mente in cerca del futuro,
Cuore in erba in cerca della passione.

Ti fanno bella i raggi solari nei giorni di vissuta vita.
E tu accarezzi i fragili e delicati fiori,
Con quell'amore così tenero, così materno,
Che è amore di donna.
E ti perdi in rivoli di incertezza,
Ma ti sai anche perdere in infiniti paradisi
Di preghiera e beatitudine.
E ti senti nell'abbraccio, nel tuo abbraccio,
Per abbracciare gli esseri umani del mondo

Ti fanno bella i raggi solari nei giorni di vissuta vita.
E tu accarezzi i fragili e delicati fiori,
Con quell'amore così tenero, così materno,
Che è amore di donna.
E canta, canta per l'eternità!
Sii anima piccola luce della semplicità!
Così che anche domani si dica: Dolce fiore.
Dedicata a colei che si crede una piccola
donna e non sa invece di essere una
vera donna in formato Dolce fiore.

  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)

Sono rimasto senza parole... complimenti ! ;-)

il 08/01/2005 alle 14:28

Io lo definisco un canto dalle parole stupende.
E' come un pentagramma. Si riesce a catturarne la musicalità.
Molto bella. Complimenti Serafico.
Baci
MTA

il 08/01/2005 alle 15:10

Dolcissima l'anafora che introduce le strofe, bello il senso di questa dedica ad una piccola "grande" donna che ha in sé il fiore della femminilità ancora da sbocciare ma già evidente.
Un carissimo saluto!
Axel

il 08/01/2005 alle 15:32

oh ser ser...tu descrivi una semidea:una ninfa dei boschi e delle acque.
Fortunato chi puo' ancora intravederle:si mostrano solamente ad alcuni privilegiati:soprattutto ad alcuni poeti.
E bravo poeta!!
ciao carissimo viaggiator di boschi!!!!

il 08/01/2005 alle 17:46