PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 14/12/2004
zaino in spalla
scarpe bucate
ta ne vai per la strada
quella della vita
ti hanno fatto camminare
sputare sangue
bestemmiare
chi si è dimenticato cos'è la vita,
zaino in spalla
arrivi dalla Russia
o forse dalla Dalmazia
ci hai lasciato il tuo odore
su queste strade illuminata
ci hai lasciato il tuo sangue
che ci riempi di storia
non avevi cibo
non avevi sete
non avevi patria
se ti è andata male
sei finito in un buco
nel fango
dove non c'è Dio o memoria
che possa riparare al tuo grido
silenzioso nelle giornate di nebbia
o nelle giornate di rabbia
e la chiamano storia
quella che non vuole essere parlata?
o quella che è raccontata?
ora è tutto bello
c'è il selciato nuovo
più in là ci hanno messo una corona.....
e ora tu,
invece, dove sei finito?


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)