PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Utente eliminato
Pubblicata il 09/12/2004
Cadono prima o poi
gli dei dal paradiso,
a volte con indicibile
fragore
altre volte in silenzio,
a volte in turbinio
di parole senza senso

e stupore ci investe
per i loro splendori
che ad uno ad uno
si spengono
come stelle stanche,
livide di malinconia

Persa l’occasione
d’elegante uscita di scena
cadono gli dei,
rivelandosi miseri fiori
sbocciati su menzogne
di risplendenti inganni.




  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

E'vero...!..ma dove vanno?....perche' non muoiono...!(sono immortali,per definizione)Riappaiono, improvvisamente,nella letteratura, nell'arte, luminosamente,prepotentemente,immancabilmente.

...e nella nostra vita..soffusamente..nascostamente.

perche' gli dei,non sono "falsi e bugiardi",ma falsi....e sinceri. Falsi,come tutti gli idoli,Sinceri,come i nostri desideri ,sentimenti,tensioni al sacro.
Scusa,tiadal,tutte queste parole...ti ringrazio,anzi,per avermele tirate fuori...ma sento di essere in sintonia con te.bravo,ciao

il 09/12/2004 alle 12:20