PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 27/11/2004
Dall’essere dell’attore

Mi chiedete: chi è lei?
Io sono quello che sa essere
Mille cuori, mille anime,
Mille cervelli, mille esseri umani.
Io sono quello che ruba la vita degli
Altri per farne mestiere…
Per farne farsa o dramma.
Io sono quello buffo e un po’ stolto,
Eroico e codardo, intelligente e scemo,
Romantico e malinconico.
Piacere di conoscervi signori,
Io sono l’attore!

Mi chiedete: perché lei fa questo mestiere?
Vedete, lo faccio per passione e perché
Altrimenti patirei la fame.
Io non voglio tornare alla miseria.
Il divo voglio essere e per acclamazione
Che voi mi date il successo mi da grande
Piacere e molta ricchezza.
Ecco, vi posso dire in tutta sincerità
Che saper essere mille cuori, mille anime,
Mille cervelli, mille esseri umani,
Mi dona un potere e mai ve lo spiegherò
Quale esso sia.
Piacere di conoscervi signori ,
Io sono l’attore!

Mi chiedete: quando smetterà?
Ma io vi rispondo: ma siete impazziti?
Mai!
Io sono l’attore…e sempre l’attore.
Piacere di conoscervi signori,
Io sono l’attore!

Mi avete chiesto chi è lei?
E mi sono presentato.
Mi avete chiesto perché lei fa questo mestiere?
E ve lo spiegato.
Mi avete chiesto quando smetterà?
E ho risposto: mai!
Ma non mi avete chiesto
Se il mio cuore vive, sente?
Io vivo e sento il mondo e il cielo
L’amore e l’anima dei miei simili.
E per l’amore e fin nel cuore e nell’anima io vivo.
Signori piacere di conoscervi, sono l’uomo!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

piacere di conoscerti, uomo
x lezioni d'essere e di recitazione???!!
dove ti cerco?

il 27/11/2004 alle 09:03

E bravo pirandello! bravo il re delle maschere!
..ma dimmi carissimo ser,la maschera dell'uomo e' proprio...l'ultima?...intrighiamoci stamani.


bella poesia,ciao

il 27/11/2004 alle 10:20