Pubblicata il 02/11/2004
C’è una linea sottile,
impercettibile e
nascosta da nuvole basse
che delimita il confine
tra mare e montagna.
Su in alto tra valli in foschia
l’eco inconfondibile e pietoso
dell’anima
s’avvolge in simbiosi al silenzio
troppo eclatante per questo cuore
tacito e privo di sostegno.

Par d’entrare
in un folto bosco d’alte felci
e procedere ansimando
verso un tiepido raggio di sole,
mentre il fruscio dei passi
s’impadronisce del principesco
senso di smarrimento.

C’è una linea sottile,
impercettibile, inspiegabile
e nascosta da nuvole basse
che s’insinua arditamente
a minacciare le attempate certezze
ed abbandona in balia della nebbia
i concitati auspici.





Genova 30 Ottobre 2004

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

l'animo dei poeti è una foglia di sole si sparge nell'aria a illuminare...
:-))
bella anche l'altra
cià
Luna

il 02/11/2004 alle 10:28

Che terra!!! e quanta malinconia hai dentro ... mi devo preoccupare?
Ti abbraccio .. anche tu se non fosse per quel ditino!
Cristiana

il 02/11/2004 alle 12:11

sei troppo buona con me come sempre...
Un bacio tutto per te

il 02/11/2004 alle 19:01

...e tu d'animo sei colma...
Ti abbraccio cara!
;-)
M'

il 02/11/2004 alle 19:05

atmosfere malinconiche ed orizzonti leggermente palpabili.
...

P.S. Grazie....della telefonata!
;-)
M'

il 02/11/2004 alle 19:09