Pubblicata il 25/10/2004
Rapide scie di luce
Muovono cardini
Di foresta immota
Come apostoli in
Terra straniera
Le tue mani per me
Coraggiosamente

Scuoti i miei sensi
Con emozioni nuove
In me è il tuo amore

Cascate di latte nero
Brillano nel mio buio
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Un viaggio, forse più metafisico che reale... e da questo viaggio una poesia d'amore assai riuscita e ben lontana dagli stereotipi di genere. Molto bello l'incipit.
Complimenti a te e un salutone.
Michele

il 25/10/2004 alle 17:33

Grazie mille Michele! Come al solito c'azzecchi in pieno!!!
Un saluto.

il 26/10/2004 alle 08:51

elegante e sensuale .Hai parlato d'amore in modo inconsueto e raffinato Un sorriso mipi

il 28/10/2004 alle 16:39