Pubblicata il 20/02/2002
Sogno,
questa strada
lastricata a
porfido vermiglio,
casco e cado
ripetutamente
m'attacco
suonando ad un portone
e su vi é scritto sul frontone,
qui nacque il Poeta.
Io che cammino spesso
sulla ghiaia
e rispavento
l'airone alla brughiera,
ho l'animo rotto/ la sequenza
e la penna intingo spesso....nel costato.


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)