Pubblicata il 13/09/2004



Grovigli di spade
s’alzano al cielo
in lotte di notti scure
e scintille e sangue
illuminano l’arco celeste
nel campo di battaglia
in cui una rosa brilla
e s’indora
e si stampa
su scudi
e ventri sacri.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

...dal lontano sapore medioevale, dove storie di battaglie e di amori riempivano l'immaginario...
..particolarmente evocativa.

Hola Amico mio
Marco

il 13/09/2004 alle 22:17

Grazie amico della tua visita...
Un caro saluto a te e signora nella speranza di poterci di nuovo riabbracciare!
;-)
M'

il 13/09/2004 alle 22:35

vividi fotogrammi di come sia vitale la vita quando è vissuta fino alle radici dell'essere e non solo pensata......mi è piaciuta molto

ciao
Sulphur

il 14/09/2004 alle 13:22

Una importante considerazione la tua.
Ti ringrazio per l'apprezzamento sulphur!
;-)
M'

il 14/09/2004 alle 19:51

Un bacio Saaf, poggiato s'un petalo di rosa...tutto per te.
Grazie!
M'

P.S. UN saluto al grande capo...mi raccomando!!!!!!

il 14/09/2004 alle 19:53

Bella, profonda ... letta e meditata
Dito moscio ti saluta!
Bacio
Cristiana

il 14/09/2004 alle 21:07

un baciotto al mio più simpatico e dolce "dito moscio"!!!!
prrrrrrrrrrrr

il 15/09/2004 alle 19:45

Mi ricorda certamente il principio femminino, il probabile Santo Graal riferentesi alla Maddalena sacerdotessa Essena, anche questa poesia è carica di sginificati sublimi e affascinanti!
A presto, sulla Via!
Axel

il 01/10/2004 alle 20:11