Pubblicata il 25/05/2004
La via della seta
si snoda lenta
tra le ombre lunghe della sera

tra bagnasciuga addormentati
di rossi tramonti infuocati

La via della seta che il tuo corpo
conduce in porto
sopra le onde,
chiaro delfino che s' arena
nel retrogusto amaro del mio sguardo.

Navigare lenti
di prue e di vele
per scorgere il tuo volto
perso e notturno tra le onde

tra pelli d'ebano sfiorate
e parole amate

La via della seta
si snoda lenta
dove ogni cosa è ombra
e luce di candela

dove sogno è quella parola
che sfugge
sfiorando le tue labbra

sulle mie labbra si ferma
e di un urlo muto
fa risuonare il mondo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Moooolto bella la tua via di passione e amore....
l'urlo mi ha assordata :-)

il 25/05/2004 alle 15:24

..non c'è che dire: un finale fantastico!

il 25/05/2004 alle 15:58

grazie... troppo gentile....

il 25/05/2004 alle 23:44

L'incipit e il finale di una composizione sono il senso del tutto l'idea di fondo che viene prima sfiorata e poi esplode.
Grazie dei tuoi complimenti...

il 25/05/2004 alle 23:47

Davvero splendido il tuo sentire ... molto intenso e denso il colore delle parole ... forti e passionali i suoni ... piaciuta e sentita dentro ...
Un caro saluto
Cristiana

il 26/05/2004 alle 00:14

Grazie per il tuo commento, sono felice che ti sia piaciuta...
A.

il 26/05/2004 alle 22:40