PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 29/04/2004
Ci fu quella prima degli esami,
dopo una notte coi libri aperti
sparsi sul letto
" pensavo che quella sarebbe stata
la notte più brutta della mia vita "
Ma quanto sbagliavo,
lo scoprii qualche anno dopo
quando l'alba illuminò
di mia nonna, il feretro.

Ma non son state solo aurore tristi le mie,
alcune mi sorpresero senza lacrime
o ancora sveglia a scrivere poesie.

Ci fu quella dopo una notte di stelle
"ricordo ancora il brivido
della brezza sulla pelle"
Ci fu quella che diede inizio a una vacanza
"ripenso alla luce
che accompagnò la partenza"
Ci fu quella che seguì una notte di parole
"ne ricordo il bacio che scoprì il sole"

A pensarci bene, troppe albe ho perso
i miei occhi si son spesso destati in ritardo,
ma quelle che ho ammirato
sono quelle che hanno contato.

" Esserci quando la vita si sveglia"
" Esserci quando il sole sbadiglia"
e sapere che pochi in quell'istante,
possono godere di tale meraviglia.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

bella........ eh si, l'alba è un momento magico che adoro, peccato xderne così tante, tutto quel rosa prima del magico ritorno....
un baciorosa
f.

il 29/04/2004 alle 21:33

...ma sol perchè son distratti da altre cose
io mi fermo a guardarla
quasi sempre, nubi permettendo


un bacio
L.




il 30/04/2004 alle 00:21

.......peccato...si peccato........
a te un abbraccio tutto rosa invece.....
Mary*

il 30/04/2004 alle 01:11

...o solo perchè sono ancora occupati a sognare qualcosa che non esiste.....perdendosi una meraviglia che si rinnova ogni giorno.....

bacio
M*

il 30/04/2004 alle 01:12

Anche per me l'alba è un momento unico
le albe rappresentano le colonne d'ercole dei sogni
che restano inevitabilmente fuori ed anche degli incubi che pure infilandovi artigli di paura non possono passare non devono !
E poi ci sono albe che invece non sono che il proseguo della notte per un sole che quel giorno non sorge.
Ciao
Sergio

il 30/04/2004 alle 09:15

Condivido tutti i contenuti, ma mi pare più una mpagina di un diario che una poesia, anche se ci aiuta a conoscere ancora meglio la bella persona che tu sei...
Ciao Umberto

il 30/04/2004 alle 10:08

" Esserci quando la vita si sveglia"
" Esserci quando il sole sbadiglia"
e sapere che pochi in quell'istante,
possono godere di tale meraviglia." .........Una poesia molto sentita, sopratutto vera....stupendi gli ultimi versi, tuo ammiratore. Maurizio

il 30/04/2004 alle 12:03

Sergio.....tutto cio' che dici è vero.....ma l'alba forse resta il momento di maggior respiro di tutta la giornata.....Ciao e ci vediamo far una settimana....
:-)
Mary

il 30/04/2004 alle 12:20

...e ogni anto consenti anche a me di fare un po' di prosa....si uno sprazzo di diario scritto nella mente in modo indelebile che ho condiviso con voi....ma a sprazzi un assaggio di poesia....
Ci si vede fra una settimana...a presto
Mary

il 30/04/2004 alle 12:22

Dopo umberto....mio grande "critico" senza scrupoli.......luce dei miei occhi....un mio ammiratore...:-)
Grazie Mau.......sei gentile....
Ci becchiamo fra una settimana.....pensatemi ogni tanto.....Ciaoooo
Mary

il 30/04/2004 alle 12:25

certo che ti penso...già so che mi mancherai. Maurizio

il 30/04/2004 alle 12:54

Una poesia fortemente simbolica, dove l'alba è intesa come una forma di rinascita o di un nuovo inizio e forse, proprio per questo, scritta con un particolarissimo stile di poesia in prosa che sicuramente rende il giusto merito al contenuto. Un bacio a te e complimenti.
Michele

il 30/04/2004 alle 17:15

eheheh sono tornata.....grazie dell'affetto che mi dimostrate tutti sempre!
M*

il 13/05/2004 alle 20:04

Grazie Mic.....anche se in ritardo..un commento gradito a darmi il bentornato!!!
Un abbraccio
Mary

il 13/05/2004 alle 20:05