Pubblicata il 21/01/2002
Stanchezza
Il passato sulle spalle,
un fardello pesante
esperienze utili
e tante cose da non raccontare.
Tanto la maschera
è costruita bene
come un trucco esagerato
che nasconde i lineamenti
creati da un passato recente.
Le occhiaie, i segni rossi ai lati degli occhi,
le cicatrici, uniche spie
TACETE!
E’ il mio cuore
che deve parlare di me
cuore e testa curano le pubbliche relazioni.
Non vi deve importare la storia,
non è sempre vero, che è maestra di vita
o non saremmo così ostinati
nel ripetere gli stessi “sbagli”.
Tutto è celato da un velo di formalità
A volte una lapide
sotto la quale, abbiamo nostro malgrado,
seppellito noi stessi.
La mente è un album di ricordi utili.
Il cuore la coscienza di ciò che potrebbe essere.
In realtà sappiamo sempre
come dovrebbe andare.
E’ un grido che viene da dentro
e gli schemi, la ragione costruita
lo mettono a tacere.
Le colpe, sono solo nostre
del nostro credere alle regole.
Del nostro contare sull’ipocrisia
come unico mezzo.
Della sopravvalutazione della forma.
Ma la sostanza esiste…
Dimenticata sostanza… motore della nostra esistenza.
Unico scopo di vita.
Angoscia di sapere
che siamo tutti non morti….
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)