Pubblicata il 31/03/2004
Povero diavolo
a sedere su una panchina
a vedere le stelle
a guardare la luna
e il freddo non mi tocca
sono i miei pensieri a farlo
gli amici che ridono e le donne che ballano
che ore sono non sò
tutti i miei amori
tutti i miei dolori
portati e spazzati dal vento
forse sulla luna lassu
nello spazio infinito
come quello dentro di me
che bell'aria stasera
e che giorno sara domani non sò
Povero diavolo sorridi ora piu leggero sei tu
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

Quando leggo versi d'umanità vera mi sento vicino a chi li scrive e dentro di me nasce aria nuova.

Un caro saluto Fratello,MauMusiC

il 01/04/2004 alle 00:54