PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 16/01/2002
Ma chi ero?
Ed ora chi sono?

Un tempo lontano
Ero il vento forte
Che soffia tra gli alberi
Ero un lampo nel cielo scuro
Che con orgoglio
Illumina la terra in preda alla tempesta
Ero il tuono
Che con prepotenza
Scuote le finestre.
Ero lo scoglio maestoso
Che osserva l’immensità del mare.
Oggi sono il freddo
Di un gelido inverno
Il buio profondo di una bara
La vecchiaia con le sue mille rughe
Oggi ho perso la luce della vita.

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Solo un soffio gelido, passerà.
Correrà sui vicoli, si perderà nella notte.
E porterà con se l'inquietudine.

luigi

il 16/01/2002 alle 21:42

I liberi viaggi di una mente inquieta, che si pone mille domande e non trova mai le risposte adatte. Grazie Luigi, un bacino Angela

il 17/01/2002 alle 16:06

Ricorderò le tue parole....le porterò con me insieme a tutti quelli che mi dimostrano il loro bene. sei un amico sincero. grazie Angela

il 19/01/2002 alle 15:34